Il Leone e la Rosa | Nalm Italia
21884
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-21884,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-3.8.1,no_animation_on_touch,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

IL LEONE E LA ROSA per Nalmitalia

Come rivitalizzare le forme associative ereditate dal passato che, pur mantenendo un loro senso, a causa di evidenti cambiamenti di natura sociale richiedono una trasformazione?

La storia del gruppo di progetto e di iniziativa “Il leone e la rosa” ha le sue radici in questa domanda che ha accompagnato il nuovo corso che si intende dare all’Associazione Nalmitalia, già Associazione per il Nuovo Apprendimento dell’Adulto.

Un’associazione nasce quando un gruppo di persone si riunisce intorno ad un ideale che si manifesta in progetto e quindi diventa iniziativa, azione. Ma come si concilia questo assunto teorico con la vita di tutti i giorni, fatta di incontri e di scontri, di simpatie e antipatie, di strade e di muri, di aperture e di chiusure, entusiasmo e apatia? Come, tutti questi elementi dialettici, possono essere accordati e armonizzati perché si possa entrare in una progettualità generativa, realmente rispettosa delle individualità e dei processi in atto?

Alcune risposte, accompagnate da nuove domande, sono scaturite dagli incontri vecchi e nuovi di persone che hanno iniziato, all’interno dell’associazione, a fare insieme pratica costante del nuovo apprendimento dell’adulto, ritrovandosi in diverse parti d’Italia, in Toscana, in Lombardia, in Emilia, in Ticino, nel Lazio. A Tesserete – Sala Capriasca in Ticino, la casa vacanze di Ursula Hoffmann può essere eletta a culla del processo di formazione di un gruppo di pratica che, piano piano, si è trasformato in gruppo di progetto e di iniziativa, all’insegna di tre parole chiave: libera scelta, responsabilità e rispetto, che sintetizzano in modo efficace il regolamento vivente del gruppo.

Il nome? E’ arrivato per Destino. La cartolina con l’immagine della testa di un leone, disegnata da Albert Engstrom nel 1924, pescata da Ursula dal famoso mazzo di cartoline artistiche da cui Dorothee Vogel non si separa mai. E la rosa, sbocciata da una frase emersa durante una sessione di pratica dell’Imparare ad imparare: “Sono l’accordatrice dei miei sensi e porto con me una rosa rossa”.

Il leone e la rosa per Nalmitalia è il nome completo perché il gruppo lavora e intende lavorare all’interno dell’Associazione per organizzare e sviluppare percorsi di formazione e iniziative sociali. Ne fanno parte: Cristina Ranco, Dorothee Vogel, Gabriella Carcani, Maria Biancardi, Martina D’Introno, Roberto Maldone, Stefania Giorgi, Ursula Hoffmann, Odilia Villa.

IL CENTRO DEL NOSTRO CERCHIO

Altri gruppi, che potrebbero formarsi secondo queste o altre modalità all’interno dell’associazione, sono accolti come espressione di vitalità e di rinnovamento, tanto più che ciò va ad inserirsi in modo trasparente nella cornice normativa sull’associazionismo.

L’intento è di cooperare, fare insieme, alimentare lo spirito di collaborazione per allargare gli orizzonti, includere pensieri diversi, arricchire il nostro presente con nuove esperienze, nutrire la curiosità, continuare ad apprendere, per tutta la vita dalla vita, ogni giorno, ogni notte!

CONTATTACI

Segreteria e comunicazione: Stefania Giorgi, Cristina Ranco

comunicazione@nalmitalia.it

 

Area formazione: Martina D’Introno, Roberto Maldone

formazione@nalmitalia.it

 

Tesoreria: Odilia Villa

tesoreria@nalmitalia.it

VUOI DIVENTARE SOCIO NALM? SCARICA E COMPILA LA DOMANDA DI ISCRIZIONE